Pisa-Pontedera 1-2 PDF Stampa E-mail

Domenica 6 ottobre  2013 – Lega Pro, Prima Divisione, 6a giornata

Pisa – Pontedera 1-2

Pisa: Pugliesi, Pellegrini, Kosnic, Rozzio, Goldaniga, Sampietro, Napoli, Mingazzini, Arma (35’ s.t. Forte), Giovinco (20’ s.t. Cia), Martella (31’ s.t. Caputo). All. Pagliari
Nocerina: Ricci, Pezzi, Pastore, Gonnelli, Vettori (44’ Bartolomei), Verruschi, Regoli, Caponi, Arrighini, Grassi (29’ s.t. D’Agostino), Di Noia (43’ s.t. Settembrini). All. Indiani.
Gol: 11’ Di Noia, 17’ Arma, 48’ s.t. Bartolomei
Arbitro: Stefano D’Angelo di Ascoli Piceno
Ammoniti Napoli, Regoli, Martella, Giovinco, Forte
Espulso l’allenatore del Pisa Pagliari per proteste.
Note:  2098 abbonati, 4500 paganti per un totale di 6598 spettatori presenti.
Minuti di recupero: 2’ p.t. / 4’ s.t.

PISA – Una sfida tutta pisana quella tra Pisa e Pontedera, che significa scontro al vertice. Il derby di oggi è la sfida più importante fra tutti i confronti tra queste due compagini nella loro storia. Mai come prima d’ora infatti Pisa e Pontedera si sono sfidate in questa categoria e in questa posizione di classifica. Una sfida dal sapore storico, che può essere di slancio a una delle due squadre per le successive partite. Il Pisa recupera Sabato, schierandolo in panchina. La gara si gioca senza dubbio sul confronto tra Arrighini, Grassi (i due bomber del Pontedera) e Rachid Arma, la punta di diamante nerazzurra. Entrambe le squadre schierano la migliore formazione possibile, infortuni permettendo. Sfida suggestiva per quello che fino a questo momento è  il miglior attacco del campionato, quello del Pontedera, contro una delle migliori squadre, il Pisa.

PRIMO TEMPO – Parte subito forte il Pontedera, con Arrighini che dribbla Goldaniga andando al tiro. Pugliesi è bravo a neutralizzare. Pochi secondi dopo, su capovolgimento di fronte, è Giovinco ad andare vicino al gol con un colpo di testa in corsa, ma la palla termina di poco a lato. Gara veloce e godibile, nonostante un campo non proprio al meglio, corretto da quella che sembra essere sabbia. All’8’ il Pisa va nuovamente vicino al gol con un colpo di testa di Aiman Napoli, su calcio di punizione da posizione defilata calciato da Giovinco. All’11’ con una percussione letale Arrighini dribbla nuovamente Goldaniga, appoggiando verso l’esterno. Regoli mette in mezzo, ma Pugliesi non respinge bene e Di Noia calcia verso la porta. Dubbi se la palla fosse entrata o meno, ma la rete viene convalidata e per il Pontedera è il gol del vantaggio. Al 14’ ancora Regoli va al tiro con una botta centrale. Pugliesi neutralizza in due tempi. Lo spettacolo preannunciato non manca e al 17’ il Pisa pareggia con Rachid Arma. Su una rimessa laterale lunga di Martella, Arma fa scorrere il pallone, mandando a vuoto i difensori e andando al tiro con una conclusione potente che non lascia scampo a Ricci. Dopo poco più di un quarto d’ora il risultato è di 1-1. Al 23’ su una lunga punizione di Mingazzini, Arma prolunga di testa per Rozzio, che colpisce mandando di poco a lato alla sinistra del portiere. Al 33’ l’arbitro fischia un rigore per il Pontedera. Arrighini si conquista la massima punizione, Martella viene ammonito. Il rigorista del Pontedera, Grassi, calcia fuori dopo avere spiazzato Pugliesi. Al 37’ Giovinco prova la “maledetta” su calcio di punizione, ma Ricci respinge in rimessa laterale. Al 40’ un angolo di Giovinco viene colpito di testa da Arma, ma Verruschi sulla linea mette nuovamente in corner. Finisce così la prima frazione di gioco.

 

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con un contatto sospetto in area di rigore. Giovinco viene atterrato, ma viene ammonito per simulazione. Vibranti le proteste della panchina, con Pagliari che viene espulso dal campo. Al 7’ Arma va vicino al gol con uno dei suoi soliti colpi di testa. Bravo Napoli a imbeccarlo con un ottimo cross. All’11’ Di Noia prova una conclusione da fuori, ma Pugliesi respinge. Al 16’ ancora nerazzurri vicini alla rete su colpo di testa di Napoli, ma la palla accarezza il palo e termina a lato. La verve del primo tempo si è un po’ affievolita e le squadre giocano un calcio meno sprezzante. Al 24’Arma calcia di sinistro dal limite dell’area, ma Ricci allontana smanacciando in qualche modo. Il ritmo si abbassa ancora in questa fase di gioco, le squadre sono stanche. A 5’ dalla fine Arrighini appoggia per la corrente Pastore che in corsa calcia fuori di poco. Sembra tutto avviato verso l’1-1, ma al 48’ una punizione da 30 metri di Bartolomei dà al Pontedera la rete del 2-1. Il Pisa perde la prima partita del campionato contro i cugini del Pontedera.

 

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS ist valide!