Pisa-Perugia 2-1 PDF Stampa E-mail

Domenica 16 febbraio 2013 – Lega Pro, Prima Divisione, 24a giornata

 

Pisa – Perugia 2-1

 

Pisa: Provedel, Pellegrini, Kosnic, Mingazzini, Crescenzi, Goldaniga, Mannini, Parfait, Arma, Cia (36’ s.t. Martella), Napoli (27 s.t. Forte) All. Cozza
Perugia: Koprivec, Vitofrancesco (45’ Carcione), Comotto, Filipe (45’ Sprocati), Massoni, Scognamiglio, Moscati, Nicco, Eusepi (28’ s.t. Henty), Mazzeo, Ayres. All. Camplone

Reti: 8’ Napoli. 16’ Arma, 27’ s.t. Mazzeo

Arbitro: Lorenzo Illuzzi di Molfetta

Ammoniti: Koprivec, Mingazzini, Sprocati, Crescenzi. Carcione, Henty
Espulso Kosnic per intervento pericoloso su un avversario

Note: 5.267 spettatori per un incasso di 52.571

Recupero: 1’ p.t. / 4’ s.t.

 

PISA – Come spesso è accaduto nelle sfide tra queste due squadre è il Pisa a portare via l’intera posta in palio vincendo senza avere i favori del pronostico. Otto mesi dopo la rete di capitan Favasuli che portò i nerazzurri in finale playoff contro il Latina, Pisa e Perugia tornano ad affrontarsi senza il protagonista di quella sfida. Favasuli infatti non è presente causa infortunio e seguirà la gara dalla tribuna. Il Perugia fa paura, avversario ostico al vertice della classifica con una squadra in gran forma. Il Pisa finora ha fatto fatica a trovare quella giusta alchimia che la potrebbe proiettare a lottare per qualcosa di grande.

 

PRIMO TEMPO – La partita inizia in maniera scoppiettante. Al 2’ il Pisa è subito in avanti in contropiede, ma inspiegabilmente Arma si divora un gol incredibile su assist di Mannini a porta vuota sulla linea di porta.. All’8’ il Pisa conferma il suo buon inizio in fase offensiva arrivando al gol. È Napoli ad anticipare un’avventata uscita di Koprivec riuscendo a mettere dentro a porta vuota. Per il Perugia è notte fonda, il Pisa gioca il suo calcio più bello e trova addirittura il 2-0 al 16’ con Rachid Arma imbeccato nell’area piccola da uno strepitoso Aiman Napoli, alla sua migliore prestazione stagionale. Rete del riscatto per Arma dopo l’errore di inizio gara. Al 22’ arriva la prima risposta del Perugia con Nicco che di sinistro calcia fuori dal limite dell’area. Al 33’ ancora il Perugia in avanti timidamente. Mazzeo si rende pericoloso con una punizione da 30 metri che termina alta sopra la traversa. Al 34’ Fabinho viene fermato da una grande parata di Provedel che mette in angolo. Il Perugia reagisce dunque, ma il Pisa usa l’arma del contropiede. Al 35’ Filipe sbaglia tutto e permette a Mannini di raccogliere palla dal limite dell’area. Tuttavia Mannini preferisce tentare un pallonetto neutralizzato facilmente da Koprivec invece di servire Arma, libero sulla sinistra, incorrendo nelle ire di Cozza. Al 38’ il Perugia ha ancora una buona occasione con Eusepi, servito da Fabinho, ma spara altissimo sopra la traversa. Finisce 2-0 per i nerazzurri il primo tempo in una gara completamente giocata a viso aperto, ma con un Perugia non in palla come ci si sarebbe aspettato alla vigilia.


SECONDO TEMPO – Comincia bene anche nella ripresa il Pisa, nonostante i due cambi e i cambio di modulo per il grifo. Al 7’ Napoli imbecca Arma che di testa manda fuori di poco. Al quarto d’ora il Pisa va ancora vicino al gol. Una punizione calciata da Cia trova la testa di Crescenzi che manda la palla fuori a poca distanza dall’incrocio dei pali. Poco dopo su azione fotocopia Goldaniga mette dentro, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Al 18’ Carcione calcia sulla barriera una punizione conquistata dopo il fallo di Crescenzi ammonito per un intervento al limite dell’area. Al 22’ Mannini su punizione trova i guantoni di Koprivec che deve alzare in calcio d’angolo. Al 27’ il Perugia trova la rete del 2-1 con Mazzeo. Clamoroso svarione di Provedel che sbaglia il rinvio colpendo un compagno, poi l’estremo difensore nerazzurro la combina grossa falciando Eusepi, l’arbitro lascia correre e Mazzeo va in gol. Eusepi in seguito all’intervento è costretto ad abbandonare il campo per essere sostituito da Henty. La rete spezza l’inerzia della partita e il Perugia inizia a giocare con maggiore convinzione. Al 40’ viene espulso Kosnic e le cose si complicano ulteriormente per i nerazzurri. Al 44’ Henty sfrutta un’incertezza della retroguardia pisana, ma su pallonetto trova Provedel che mette in angolo. Successivamente è Scognamiglio ad avere la palla del pareggio, ma manda alto. Una grande difesa negli ultimi minuti ha garantito una bella vittoria per il Pisa. Ennesima sconfitta del Perugia contro i nerazzurri che si confermano vera bestia nera per il grifone.

 

 

Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTV

 

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS ist valide!