Pisa-Gubbio 1-0 PDF Stampa E-mail

Domenica 2 marzo 2013 – Lega Pro, Prima Divisione

Pisa – Gubbio 1-0

Pisa: Provedel, Pellegrini, Sabato (31’ s.t. Kosnic), Mingazzini (30’ Sampietro), Rozzio, Goldaniga, Mannini, Parfait, Arma, Cia, Napoli (40’ s.t. Forte). All. Cozza
Gubbio: Pisseri, Bartolucci, Giallombardo, Addae, Radi, Ferrari, Malaccari, Boisfer (24’ s.t. Giuliacci), Luparini (22’ s.t. Tartaglia), Schetter, Belfasti (45’ Falzerano). All. Roselli
Reti: 28’ Arma (rig.)
Arbitro: Paolo Formato di Benevento
Ammoniti: Giallombardo, Rozzio, Pellegrini, Mannini, Ferrari
Espulso Radi per fallo da ultimo uomo
Note:  4000 spettatori circa

PISA – Il Pisa, ancora privo del capitano Francesco Favasuli, torna in campo all’Arena per vincere contro il Gubbio e continuare l’inseguimento in classifica. Prima della gara sono state premiate dal Pisa e dall’amministrazione comunale le ragazze della squadra di hockey  del Cus Pisa, campione d’italia indoor 2013/14 e prima squadra pisana ad avere vinto un titolo italiano senior in uno sport di squadra.

PRIMO TEMPO – A mettersi subito in mostra è la squadra nerazzurra che dimostra un buon gioco nei primi 5 minuti anche se il prima conclusione è di marca ospite, senza grandi patemi d’animo.  Al 9’ una punizione battuta da Cia permette a Napoli di colpire di testa, ma la sfera termina alta. Gara che fatica a prendere piede, solo una punizione fuori misura di Radi al 26’ terminata di poco a lato la ravviva un po’ anche se è il Pisa ad aver il pallino del gioco. Un minuto dopo Cia si fa atterrare al limite dell’area abilmente e l’arbitro decreta il rigore. Dal dischetto Arma segna la rete dell’1-0, ma è un primo tempo davvero privo di emozioni e che scivola via davvero con pochi contenuti tecnici al di là della rete di Arma. Alla mezz’ora Mingazzini deve lasciare il posto a Sampieto per un infortunio muscolare. Prima della fine del tempo, un sinistro di Cia servito da Sabato viene deviato in angolo dal Pisseri.

SECONDO TEMPO – La ripresa è ancor più priva di azioni offensive rispetto al primo tempo, almeno fino al 15’ quando Mannini semina il panico sulla fascia destra. È un Pisa più chiuso che punta più che altro al contropiede, mentre il Gubbio non mostra quella determinazione che sarebbe opportuno mettere in gioco per recuperare il risultato. Al 21’ viene espulso Radi del Gubbio per fallo da ultimo uomo nei confronti di Napoli. Al 27’ ancora Napoli impegna Pisseri che è costretto a mettere in angolo. Ottimo in questa occasione Parfait a servire l’attaccante nerazzurro dopo aver resistito alla carica di un avversario. Poco dopo Cia viene servito da Arma al limite dell’area, ma il suo tiro si strozza e termina a lato. Al 36’ il Pisa rischia con un pallone che balla pericolosamente in mezzo all’area nerazzurra, ma termina a lato. Reagisce la squadra di Cozza con Napoli che al 38’ calcia da 30 metri, ma la palla termina alta. Un minuto dopo su un altro contropiede è Arma a calciare verso la porta, ma il pallone viene neutralizzato da Pisseri. Al 41’ Malaccari colpisce pericolosamente di testa su cross di Giallombardo. Brivido per Provedel che osserva il pallone uscire di poco alla sua sinistra. È bravo il Pisa a lasciar scorrere il tempo sfruttando qualche spazio aperto per accenni di contropiede e concludendo l a partita portando a casa 3 preziosissimi punti.

 

Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTV

 

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS ist valide!