Pisa-Lucchese 0-0 PDF Stampa E-mail

Venedì 7 novembre 2014 2014 – Lega Pro , 12^ giornata

Pisa – Lucchese 0-0

Pisa: Pelagotti, Pellegrini, Dicuonzo, Iori, Lisuzzo, Sini (34’ s.t. Finocchio), Misuraca, Morrone, Arma, Stanco (21’ s.t. Giovinco), Napoli (26’ s.t. Mandorlini). All. Braglia
Lucchese: Di Masi, Vittiglio, Calcagni, Calistri, Espeche, Mingazzini (15’ s.t. Degeri), Boilini, Nolè, Raicevic, Chianese (37’ s.t. Risaliti), Ferretti (45’/int. Strizzolo). All. Pagliuca.
Arbitro: Vincenzo Valiante di Nocera Inferiore
Reti:
Ammoniti: Vittiglio, Stanco, Calistri, Ferretti, Degeri, Sini, Chianese, Di Masi
Note: 6926 spettatori per un incasso di 64496 euro
Recupero:  3’ p.t.  / 5’ s.t.

PISA – Pubblico per le grandi occasioni per il derby tra Pisa e Lucchese, con i nerazzurri decisamente in un trend positivo dopo le ultime convincenti prestazioni che li hanno portati al secondo posto in classifica a un solo punto di distacco dall’Ascoli. I nerazzurri sono decisi, nell’anticipo del venerdì sera, a vincere, convincere e conquistare il primato solitario in classifica in attesa delle altre sfide della dodicesima giornata. Dopo queste premesse ne nasce una partita tecnicamente poco valida, con le squadre davvero in difficoltà ad esprimere gioco, nonostante il Pisa faccia qualcosa in più rispetto alla Lucchese per provare a vincere la partita.

PRIMO TEMPO – Pisa subito in avanti con grande voglia di osare. Si parte forte con una conclusione centrale di Arma nei primi 20 secondi di gioco bloccata senza problemi da Di Masi. Il ritmo lentamente si spegne fino a metà della prima frazione di gioco. Al 25’ il Pisa va ancora vicino al gol. Pellegrini indovina un ottimo traversone, ma Stanco viene anticipato da un difensore che respinge proprio sui piedi di Arma; il marocchino non riesce a trovare la porta strozzando troppo la conclusione. L’azione arriva dopo che la Lucchese si era chiusa a riccio per circa un quarto d’ora, impedendo al Pisa di manovrare. L’azione più pericolosa dei rossoneri con il loro primo tiro in porta avviene verso il 44’ quando Boilini viene pescato in area di rigore in posizione defilata e calcia verso la porta, ma un grande intervengo di Pelagotti evita il gol. Al 45’un cross errato di Napoli si tramuta nella più ghiotta azione per il Pisa con Di Masi che deve effettuare un incredibile colpo di reni per togliere la sfera dall’incrocio dei pali. Dal successivo angolo Lisuzzo colpisce di testa centralmente e Di Masi fa nuovamente sua la sfera. Termina così il primo tempo sul risultato di 0-0.

 

SECONDO TEMPO –Il Pisa parte come all’inizio della prima frazione di gioco, con due sortite offensive. La prima arriva direttamente da calcio d’angolo con Iori che impegna Di Masi direttamente dalla bandierina; la seconda arriva con Stanco che si divora un gol al 2’ sparando a lato da ottima posizione. Intorno al quarto d’ora Arma viene atterrato in area di rigore in maniera abbastanza netta, ma l’arbitro decide di lasciar correre. Di Masi si conferma tra i migliori in campo al 29’, quando toglie nuovamente la palla dall’incrocio su colpo di testa di Morrone servito da un ottimo cross di Iori; il coefficiente di difficoltà della parata è aumentato poiché il pallone aveva sbattuto per terra prima di impennarsi pericolosamente. Il Pisa attacca costantemente negli ultimi 15/20 minuti di gara, ma la Lucchese riesce a difendersi dai continui traversoni dei nerazzurri. La partita si chiude sullo 0-0. Nonostante l’evidente differenza tecnica tra le due squadra, il Pisa regala un punto alla Lucchese grazie a un’enorme difficoltà nell’esprimere gioco.

 

Articolo di Michele Bufalino

 

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS ist valide!