1981-82 - Serie B PDF Stampa E-mail

 

 

 

1981-82. Un anno che rimarrà nei cuori di tutti i tifosi pisani; fin dall'estate del 1981 l'obiettivo è chiaro, puntare in alto, alla serie A. Per raggiungere questo obiettivo Anconetani compie importanti movimenti di mercato comprando giocatori importanti tra i quali Todesco dal Genoa, Sorbi dalla Roma, Bergamaschi dal Brescia e Casale dal Catania, affidando la squadra ad Aldo Agroppi. La squadra vola per tutto il campionato dimostrandosi quasi imbattibile, perdendo solo 3 volte in 38 partite per opera del Varese e del Verona fuori casa e soccombendo in casa solo con la Sampdoria. All'inizio dell'anno però nessuno sperava nella promozione, ma giornata dopo giornata la tifoseria si è convinta in modo sempre maggiore inneggiando partita dopo partita ai colori nerazzurri. Il campionato a due punti, mai come in questa stagione, è favorevole al Pisa che, con una grande serie di risultati utili consecutivi, si presenta alla 36a giornata con 12 vittorie, 21 pareggi e 3 sconfitte. L'ultima trasferta, a Pistoia il 6 giugno, è storia: l'entusiasmo a mille e un numero di tifosi imprecisato supera la capienza del settore ospiti del "Ponticelli" di Pistoia.

Per tutti i 90 minuti la squadra ha giocato praticamente in casa e al fischio finale, grazie al risultato di 0 a 0 il Pisa ha bisogno di un solo punto per promuovere nella massima serie. Il calendario gioca a favore del Pisa che deve affrontare la Reggiana, gemellata per la tifoseria e che ha bisogno anch'essa di un punto, però per salvarsi. Il 13 giugno, all'Arena va in scena una vera e propria passerella.

La gara è assai noiosa con pochissime situazioni pericolose nelle rispettive aree di rigore; a sopperire la mancanza di spettacolo sul campo ci pensano le due tifoserie con spettacolari coreografie. Alla fine dei 90 minuti lo 0 a 0 annunciato è realtà, e dopo 13 anni il Pisa ritorna in serie A, che, dopo il 1982 (vittoria mondiale), diventa il campionato più bello del mondo.

La formazione dell'ultima di campionato: Mannini, (Buso 86'), Viganò, Massimi, Vianello, Secondini, Gozzoli, Bergamaschi, Casale, Bertoni, Sorbi, Todesco (84'Birigozzi). All.Agroppi.

Ecco la classifica finale di quel campionato:

SERIE B 1981/82 (blu=promosse, rosso=retrocesse)

VERONA 48
PISA 47
SAMPDORIA 47
BARI 45
VARESE 45
PERUGIA 42
PALERMO 42
SAMBENEDETTESE 38
CATANIA 38
LAZIO 37
CREMONESE 37
REGGIANA 37
LECCE 37
FOGGIA 36
CAVESE 36
PISTOIESE 36
RIMINI 36
BRESCIA 31
SPAL 28
PESCARA 17

 

 

Pisa 1981-82

Ultimo aggiornamento Mercoledì 26 Agosto 2009 23:54
 

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS ist valide!