1988-89 - Serie A PDF Stampa E-mail

1988-89: Il regalo di Romeo a maggio non basta, l'acquisto di Been non è sufficiente a consentire un'altra salvezza e così il Pisa gioca la peggiore annata nel massimo campionato chiudendo in classifica al 17mo posto con il peggior attacco della Serie A. A parte i numeri negativi, la squadra affidata a Bruno Bolchi (poi sostituito da Giannini) centra una impresa epica. Onorando al meglio la Coppa Italia, la squadra neroazzurra riesce ad approdare fino alle semifinali dopo un cammino esaltante. In campionato però il Pisa non si sblocca, la squadra viene tenuta su da Incocciati, da qualche fiammata di Been e da un ottimo Grudina (che parerà anche un rigore a Virdis del Milan nello 0 a 0 a S.Siro), ma la retrocessione arriva inesorabilmente.

Di seguito potete vedere i video e i tabellini delle partite dell'88-89:

9 ottobre 1988 - 1. giornata PISA-BOLOGNA 0-2 (0-2)

PISA: Nista, Cavallo, Lucarelli (5' Brandani), Faccenda, Dianda, Celestini, Cuoghi (59' Martini), Gazzaneo, Piovanelli, Bernazzani, Severeyns.AII. Bolchi. BOLOGNA: Cusin, Luppi.Villa, Pecci, Demol, Bonetti, Poli (80' De Marchi), Bonini, Lorenzo, Stringara, Marronaro (69' Alessio). All. Maifredi.
Arbitro: Sguizzato di Verona. Reti: 2' Lorenzo, 45' Marronaro.

Un Bologna in versione "Boeing 747" brucia il Pisa all'esordio in casa. Sono infatti due prodezze aeree di Lorenzo e Marronaro a portare i due punti alla squadra emiliana.

16 ottobre 1988 - 2. giornata INTER-PISA 4-1 (0-1)

INTER: Zenga, Bergomi.Baresi (46' Matteoli), Brehme, Ferri, Mandorlini, Bianchi (52' Morello), Berti, Diaz, Matthaus, Serena. All. Trapattoni.
PISA: Nista, Cavallo, Bernazzani, Faccenda, Dianda, Celestini, Cuoghi (77' Dolcetti), Gazzaneo (46' Taccola), Piovanelli, Been, Severeyns.AII. Bolchi.
Arbitro: Pezzella di Frattamaggiore. Reti: 29' Bernazzani, 52' Brehme, 75' Diaz, 84' Serena, 88' Matthaus.

L'Inter di Trapattoni, che sarà "dei record" a fine stagione con 58 punti in un campionato a 18 squadre con i due punti per la vittoria (sarebbero stati 84 punti in un campionato con tre punti per vittoria) batte il Pisa per quattro a uno. La squadra di Bolchi però è quella che parte meglio con Bernazzani che trova il gol dopo l'unica azione del Pisa fino al 29' minuto. Da quel momento in poi però gli avversari, spinti dal pubblico di casa, si esaltano. Brehme pareggia nel secondo tempo dopo gli ospiti si erano barricati in difesa. Dopo tocca a Diaz, Serena e Matthaus per il 4 a 1 finale.
23 ottobre 1988 - 3. giornata PISA-SAMPDORIA 1-1 (1-0)

PISA: Nista, Cavallo, Brandani, Faccenda, Dianda, Bernazzani, Cuoghi, Gazzaneo, Piovanelli, Been (90' Taccola), Severeyns (67' Dolcetti).AII. Bolchi.SAMPDORIA: Pagliuca, Lanna, Carboni, Pari, Vierchowod, Bonomi (60' Pradella), Victor (46' Salsano), Cerezo.Vialli, Dossena, Mancini. All. Pezzotti D.T. Boskov. Arbitro: Lanese di Messina. Reti: 11' Brandani,90' rig.Vialli.

Contro gli odiati "doriani" i neroazzurri partono spediti a ritmo di un ballo che trascina il pubblico sugli spalti. Dopo 10 minuti una azione confezionata da Been-Gazzaneo-Severeyns mette in condizione Brandani di segnare con un pregevole esterno destro nell'area piccola. Il Pisa gioca meglio dei blucerchiati che però al 90' beneficiano di un rigore a dir poco assurdo concesso per una spintarella di mestiere di Nista. Vialli dal dischetto non perdona. La gara finisce 1 a 1.
30 ottobre 1988 - 4. giornato LECCE-PISA 1-0 (0-0)

LECCE: Terraneo, Miggiano, Baroni, Enzo, Righetti, Vanoli, Moriero, Barbas, Paciocco (78' Vincze), Benedetti, Conte (70' Panero). All. Mazzone.PISA: Nista, Cavallo, Brandani, Faccenda, Dianda, Celestini (87' Dolcetti), Bernazzani, Gazzaneo, Piovanelli, Been, Severeyns. All. Bolchi.
Arbitro: Felicani di Bologna. Rete: 86' Miggiano.

Beffa anche a Lecce, il Pisa viene battuto da un colpo di testa di Miggiano che trova il gol-vittoria all'86'.
6 novembre 1988 - 5. giornata ROMA-PISA 2-1 (1-1)

ROMA: Tancredi, Tempestilli, Nela, Ferrario, Oddi.Andrade (64' Conti), Renato, Desideri, Rizzitelli, Giannini, Massaro (64' Voller). All. Liedholm.
PISA: Nista, Cavallo, Brandani, Faccenda, Dianda (72' Dolcetti), Celestini, Bernazzani, Gazzaneo, Piovanelli, Been, Severeyns. All. Bolchi.
Arbitro: Sguizzato di Verona. Reti: 25' Rizzitelli, 40' Faccenda, 69' Tempestilli.

A Roma il Pisa gioca una gara equilibrata. Dopo una azione di marca neroazzurra, è Rizzitelli a trovare la rete del vantaggio con un colpo di testa al 25'. A fine primo tempo è poi Faccenda su invito di Been a riportare la situazione in parità. Ma è un fuoco fatuo; al 70' infatti Tempestilli segna similmente il gol-partita per i giallorossi.
20 novembre 1988 - 6. giornata PISA-FIORENTINA 0-0

PISA: Nista, Cavallo, Lucarelli, Faccenda, Tonini, Boccafresca, Bernazzani, Gazzaneo, Incocciati (87' Dolcetti), Been, Piovanelli (56' Severeyns). All. Bolchi. FIORENTINA: Landucci, Bosco, Carobbi, Dunga, Battistini, Pin, Mattei, Cucchi, Borgonovo (88' Pellegrini), Baggio, Di Chiara. Arbitro: Lo Bello di Siracusa.

27 novembre 1988- 7. giornata ASCOLI-PISA 0-1 (0-0)

ASCOLI: Pazzagli, Destro, Carillo, Benetti, Rodia, Arslanovic, Dell'Oglio, Giovannelli, Aloisi (73' Fioravanti), Bongiorni (66* Agostini).AII. Castagner. PISA: Nista, Cavallo, Lucarelli, Faccenda, Tonini, Boccafresca, Bernazzani, Gazzaneo, Incocciati (84' Piovanelli), Been, Severeyns (60' Fiorentini).AII. Bolchi. Arbitro: Longhi di Roma. Rete: 63' Incocciati.

A portare la prima vittoria della stagione per il Pisa ci pensa Incocciati che segna un gol capolavoro al 63' dopo avere adocchiato Pazzagli fuori dai pali.
4 dicembre 1988 - 8. giornata PISA-JUVENTUS 1-4 (0-2)

PISA: Nista, Cavallo, Lucarelli, Faccenda, Tonini, Fiorentini (6' Brandani), Bernazzani, Gazzaneo (461 Dolcetti), Incocciati, Been, Severeyns.AII. polchi. JUVENTUS: Tacconi, Favero, Cabrini, Galia, Brio, Tricella, Marocchi, Rui Barros, Altobelli (78' Buso), Mauro, Laudrup (78' Magrin).AII. Zoff.
Arbitro: Pezzella di Frattamaggiore. Reti: 4' Rui Barros, 33' Altobelli, 47' Laudrup, 80' rig. Cabrini, 85' rig. Been.

Il Pisa in difesa le subisce proprio tutte. Gli ospiti della vecchia signora vanno a nozze trovando la rete del vantaggio con una spaccata di Rui Barros dopo neanche 5 minuti dal fischi di inizio. Poi è Altobelli che si inventa una grande rete con un pallonetto per il 2 a 0. A triplicare il vantaggio ci pensa Laudrup con un tiro da fuori area. Le reti diventano quattro quando Tonini placca Buso in area al 80'. Cabrini dal dischetto firma il 4 a 0 e la rete della bandiera di Been non serve a cancellare una sconfitta amara con un Pisa senza idee in campo e in balia dell'avversario.

11 dicembre 1988 - 9. giornata ATALANTA-P1SA 1-0 (1-0)

ATALANTA: Ferron, Contralto, Pasciullo, Fortunato, Vertova, Progna, Stromberg, Prytz,' Evair (76' Barcella), Nicolini (57' Esposito), Madonna. All. Mondonico. PISA: Grudina, Cavallo (15' Dianda), Lucarelli, Faccenda, Tonini, Boccafresca, Piovanelli, Bernazzani, Incocciati, Been, Gazzaneo (53' Severeyns). All. Bolchi. Arbitro: Cornieti Rete: 37' Fortunato.

Anche a Bergamo il Pisa esce sconfitto contro un Atalanta che segna con Fortunato una rete grazie ad un colpo di testa che manda il pallone proprio sotto l'incrocio dei pali.
18 dicembre 1988- 10. giornata PISA-VERONA 1-0 (0-0)

PISA: Grudina, Boccafresca, Lucarelli, Faccenda, Tonini (76' Dianda), Bernazzani, Cuoghi, Gazzaneo, Incocciati, Dolcetti, Piovanelli (62' Severeyns). All. Bolchi. VERONA: Cervone, Marangon, Volpecina, Bonetti, Pioli, lachini, Caniggia, Troglio, Pacione, Bortolazzi, Terraciano (76' Gasparini),AII.Bagnoli. Arbitro: Magni di Bergamo. Rete: 68' Incocciati.

La squadra di Bolchi apre un filotto di sei risultati utili consecutivi battendo il Verona all'Arena. A trovare il gol-vittoria è Incocciati che prende ancora una volta per mano la squadra segnando al 68'.
31 dicembre 1988- 11.giornata PISA-LAZIO 1-1 (1-0)

PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli, Faccenda, Boccafresca, Bernazzani, Cuoghi, Gazzaneo, Incocciati, Been (81' Dolcetti), Piovanelli (65' Dianda).AII. Bolchi. LAZIO: Martina, Monti, Piscedda, Pin, Gregucci, Marino, Dezotti, Icardi, Muro, Acerbis (65' Rizzolo), Ruben Sosa. All. Materazzi.
Arbitro: Di Cola di Avezzano. Reti: 36' Incocciati, 86' Ruben Sosa.

E' sempre Incocciati a trovare la rete del vantaggio grazie ad un abile stacco di testa al 36'. Sfortuna voglia che la Lazio pareggi all'86' grazie ad una punizione di Sosa ed una "papera" di Grudina.

8 gennaio 1989 - 12. giornata COMO-PISA 1-1 (1-0)

COMO: Paradisi, Annoni, Colantuono, Lorenzini, Maccoppi, Albiero, Invernizzi, Centi (65' Verza), Corneliusson (46' Giunta), Milton, Simone. All. Marchesi. PISA: Grudina, Cavallo, Brandani (46' Dolcetti), Faccenda, Tonini, Boccafresca, Cuoghi, Gazzaneo, Incocciati, Bernazzani, Severeyns (78' Dianda). All. Bolchi. Arbitro: Sguizzato di Verona. Reti: 6' Simone,60' Boccafresca.

L'astrologa Sirio pronostica speranze di di salvezza per Como e Pisa, ma non sarà così per entrambe alla fine del campionato. A Como, il team di Marchesi parte fortissimo. In otto secondi Lorenzini rischia di segnare il gol più veloce della serie A ma per fortuna Grudina si fa trovare subito pronto. Dopo 5' però è Simone a pescare il Jolly del vantaggio comasco. Da qui in poi i padroni di casa spariscono completamente dalla partita lasciando al Pisa la manovra. Dopo numerosi tentativi di attacco, la squadra di Bolchi trova il meritato pareggio con Boccafresca che segna la sua prima rete in serie A.

15 gennaio 1989 - 13. giornata TORINO-PISA 0-0

TORINO: Lorieri, Fuser, Ferri, Sabato, Rossi, Cravero, Landonio, Comi (61' Edu), Muller, Zago (67' Carbone), Skoro.AII. Sala. PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli, Faccenda, Tonini, Brandani, Cuoghi, Gazzaneo, Incocciati (89' Dolcetti), Boccafresca, Severeyns (66' Dianda). All. Bolchi. Arbitro: Baldas di Trieste.

Mentre la televisione nazionale fa le prove generali delle riprese in vista dei mondiali italiani del '90 schierando 9 telecamere nello stadio, la partita tra Torino e Pisa non entusiasma più di tanto il pubblico sugli spalti. Il Toro sprofonda in zona retrocessione in piena messa in vendita da parte della società, mentre la squadra di Anconetani cerca di emergere con una boccata d'aria fresca da una classifica turbolenta. Lo 0 a 0 è il giusto risultato ad una gara più noiosa che altro.

22 gennaio 1989 - 14. giornata PISA-CESENA 1-0 (0-0)

PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli, Faccenda, Boccafresca, Bernazzani, Cuoghi, Gazzaneo, Incocciati, Been (77' Brandani), Severeyns (79' Piovanelli). All. Bolchi. CESENA: Rossi, Gelain (82' Chierico), Chiti (72' Aselli), Bordin, Calcaterra, Jozic, Piraccini, Leoni,Agostini, Domini, Holmqvist. All. Bigon. Arbitro: Fabricatore di Roma. Rete: 54' Been.

A tre giorni dall'appuntamento con la storia per il ritorno dei quarti di coppa Italia (vedere sezione) contro il Verona il Pisa esce dalla zona retrocessione temporaneamente grazie ad una rete di Been che significa vittoria contro il Cesena.
29 gennaio 1989 - 15. giornata MILAN-PISA 0-0

MILAN: Galli, Mussi, Maldini, Colombo, Costacurta, Baresi, Evani, Rijkaard, Van Basten, Gullit.Virdis. All. Sacchi. PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli, Faccenda, Tonini, Boccafresca, Cuoghi, Gazzaneo, Incocciati (87' Piovanelli), Been (89' Brandani), Bernazzani. All. Bolchi. Arbitro: Paparesta di Bari.

A Milano partita storica per il Pisa. La squadra di Bolchi trova in Grudina l'eroe di giornata, imbattibile dopo un Milan che prova a infilarlo da tutte le parti. Resiste anche al rigore di Virdis, che fino a quel momento non aveva mai sbagliato un rigore in serie A. La parata del portiere sardo suggella una prova da applausi. Anconetani intanto lancia frecciatine e si mette "giustamente" alla pari di Berlusconi in campo calcistico.
5 febbraio 1989 - 16. giornata PISA-NAPOLI 0-1 (0-1)

PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli, Faccenda, Dianda, Boccafresca, Cuoghi, Gazzaneo (76' Dolcetti), Incocciati, Been, Bernazzani (51' Severeyns). All. Bolchi.NAPOLl: Giuliani, Ferrara, Carannante, Fusi, Corradini, Renica, Crippa, De Napoli, Careca, Maradona, Carnevale. All. Bianchi. Arbitro:Agnolin di Bassano del Grappa.Rete: 32' Carnevale.

Con questa sconfitta casalinga il Pisa interrompe il suo filotto di risultati utili consecutivi. A chiudere questo periodo felice (l'unico del campionato con la qualificazione alle semifinali di coppa Italia) è una doppia sconfitta contro i partenopei che mettono il Pisa con un piede fuori dalla coppa nazionale e vincono in campionato con la rete di Carnevale in tuffo ad anticipare Grudina.

12 febbraio 1989- 17. giornata PESCARA-PISA 0-0

PESCARA: Gatta, Camplone, Bergodi, Ferretti, Junior, Bruno, Pagano, Gasperini, Marchegiani, Tita, Berlinghieri (46' Edmar). AII.Galeone.
PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli (24' Brandani), Faccenda, Tonini, Boccafresca, Cuoghi, Gazzaneo, Incocciati (88' Dolcetti), Been, Bernazzani.AII. Bolchi. Arbitro: Coppetelli di Tivoli.

L'ultima del girone di andata è una gara noiosa ed una occasione persa per il Pisa che contro il Pescara si gioca una importante opportunità per prendere punti preziosi in chiave salvezza. La gara è spettacolare e i padroni di casa costringono il Pisa ad una difesa arroccata nella propria metà campo. I migliori Faccenda e Grudina.

19 febbraio 1989 - 18. giornata BOLOGNA-PISA 1-0 (0-0)

BOLOGNA: Cusin, Luppi, Villa, Peed (66' Monza), De Marchi, Demol, Rubio (46' Lorenzo), Bonini, Marronaro, Stringara, Bonetti.AII. Maifredi.
PISA: Grudina, Cavallo, Brandani, Faccenda, Tonini, Boccafresca, Bernazzani, Gazzaneo, Incocciati (46' Piovanelli), Been, Severeyns (83' Dianda). All. Bolchi. Arbitro: Magni di Bergamo. Rete: 89' Bonini,

Il Pisa che non ha, fino questo punto, segnato più di un gol in una partita si ritrova inchiodata con la quarta gara (saranno sei consecutive) senza segnare reti. A Bologna la squadra di casa vince solo grazie ad una rete Bonini in chiusura di gara.
26 febbraio 1989 - 19. giornata PISA-INTER 0-3 (0-2)

PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli (12' Brandani, 59' Dolcetti), Faccenda, Tonini, Boccafresca, Cuoghi, Gazzaneo, Piovanelli, Bernazzani, Severeyns. All. Bolchi. INTER: Zenga, Verdelli, Brehme, Matteoli, Ferri, Mandorlini, Bianchi (77' Baresi), Berti, Diaz, Matthaus, Serena. All.Trapattoni. Arbitro: D'Elia di Salerno. Reti:36' Diaz, 39' e 51'Serena.

Il Pisa perde ancora contro l'Inter dei record. Dopo il 4 a 1 dell'andata, gli ospiti travolgono ancora i padroni di casa 3 a 0 grazie ad una doppietta di Serena e un gol di Diaz.
5 marzo 1989 - 20. giornata SAMPDORIA-PISA 2-0 (0-0)

SAMPDORIA: Pagliuca, Lanna, Carboni, Pari, Vierchowod, Pellegrini, Victor, Cerezo.Vialli, Pradella (65' Salsano), Dossena. All. Pezzotti. D.T. Boskov.
PISA: Grudina, Cavallo, Tonini, Faccenda, Elliott, Boccafresca, Cuoghi, Bernazzani, Piovanelli, Been, Dolcetti (63' Severeyns).All. Bolchi.
Arbitro: Pezzella di Frattamaggore. Rete:60'rig e79'Vialli.

Gli odiati "doriani" di Boskov vincono 2 a 0 con una doppietta di Vialli al Marassi. E' il Pisa però a perdere la possibilità di fare risultato con un Piovanelli spento e stitico e un Been che si fa parare un calcio di rigore.

12 marzo 1989-21. giornata PISA-LECCE 1-1 (0-1)

PISA: Grudina, Boccafresca, Lucarelli (46' Dolcetti), Faccenda, Elliott, Bernazzani, Cuoghi, Gazzaneo (87' Martini), Incocciati, Been, Severeyns. All. Bolchi. LECCE: Terraneo, Miggiano, Baroni, Vanoli, Righetti, Mobile, Monaco (74' Garzja), Barbas, Pasculli, Levanto, Paciocco (90' Luceri).AH. Mazzone. Arbitro: Longhi di Roma. Reti: 13' Miggiano, 78' Incocciati.

L'ultima gara di Bruno Bolchi sulla panchina del Pisa è un pareggio casalingo contro il Lecce. I giallorossi pugliesi segnano con Miggiano e poi è il solito Incocciati a trovare il pareggio. Anconetani decide per una sterzata decisiva, Bolchi a casa con l'ingaggio di Giannini come mister e ritiro punitivo (senza allenatore e solo con Romeo) a Volterra in pieno stile Anconetani.

19 marzo 1989 - 22. giornata PISA-ROMA 1-0 (1-0)

PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli, Boccafresca, Dianda, Elliott, Cuoghi, Bernazzani, Incocciati (89' Severeyns), Dolcetti, Piovanelli (87' Been). All. Giannini. ROMA:Tancredi,Tempestilli, Nela, Collovati, Oddi, Manfredonia, Rizzitelli, Gerolin (46' Desideri), Conti (53' Renato), Giannini, Voller.AII. Spinosi, Arbitro: D'Elia di Salerno. Reti: 3' Boccafresca.

Il ritiro punitivo e l'ingaggio di Giannini in panchina sembra una boccata di area fresca. I neroazzurri vincono in una cornice entusiasmante. 1 a 0 con unico gol di Boccafresca che dribbla Tancredi al terzo minuto

2 aprile 1989 - 23. giornato FIORENTINA-PISA 3-0 (3-0)

FIORENTINA: Pellicano, Bosco, Carobbi, Dunga (79' Calisti), Battistini, Hysen, Salvatori, Cucchi, Borgonovo, Pellegrini, Di Chiara (60' Mattei). All. Santarini. D.T. Eriksson. PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli, Boccafresca,
Dianda, Elliott, Cuoghi, Bernazzani (46' Been), Incocciati, Dolcetti (70' Severeyns), Piovanelli.All. Giannini. Arbitro: Magni di Bergamo. Reti: 24' Di Chiara, 31' Borgonovo, 45' Dunga.

Inizia nel peggiore dei modi la caduta verso il baratro della retrocessione del Pisa. Dopo una formidabile vittoria contro la Roma, a Firenze la squadra di Giannini subisce un tremendo passivo di tre a zero nel quale va a rete anche l'ex Dunga. Sugli spalti è battaglia, e Romeo condanna la violenza del tifo. Nessuno farà una bella figura.

9 aprile 1989 - 24. giornata PISA-ASCOLI 0-0

PISA: Grudina, Cavallo, Lucarfelli, Faccenda (42' Dianda), Elliott, Boccafresca, Cuoghi (64' Fiorentini), Bernazzani, Incocciati, Dolcetti, Piovanelli.All. Giannini. ASCOLI: Pazzagli, Destro, Gori, Dell'Oglio, Fontolan, Mancini, Agostini, Fioravanti, Giordano, Giovannelli, Cvetkovic (87' Aloisi). All. Bersellini. Arbitro: Lo Bello di Siracusa.

16 aprile 1989 - 25. giornata JUVENTUS-PISA 3-1 (2-1)

JUVENTUS: Tacconi, Napoli, De Agostini, Galia, Bruno, Tricella, Marocchi, Rui Barros, Buso, Zavarov, Mauro. All. Zoff. PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli, Boccafresca, Elliott, Fiorentini, Cuoghi, Gazzaneo, Incocciati, Dolcetti, Piovanelli. All. Giannini. Arbitro: Lanese di Messina. Reti: 10' Buso, 30' rig. De Agostini, 45' Piovanelli, 73' Napoli.

30 aprile 1989 - 26. giornata PISA-ATALANTA 0-1 (0-1)

PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli, Boccafresca, Dianda, Elliott, Cuoghi, Gazzaneo (29' Been), Incocciati, Dolcetti (72' Severeyns), Piovanelli. All. Giorgis. ATALANTA: Ferron, Contratto, Pasciullo, Fortunato, Barcella, Progna, Bonacina, Prytz, Evair, Nicolini (78' Esposito), Madonna (85' Prandelli).AII. Mondonico. Arbitro: Longhi di Roma. Rete: 6' Nicolini.

Ultimo in classifica il Pisa le prova davvero tutte. Dopo il vantaggio di Nicolini Elliot si immola per cercare di raggiungere il pareggio, sbatte la testa contro il palo in un tentativo di riportare le sorti della gara dalla parte del Pisa. A fine partita Elliot crolla perdendo conoscenza, con gli occhi sbarrati. Fortunatamente niente di grave, Elliot viene trattenuto 48 ore in ospedale per poi essere dimesso.

7 maggio 1989 - 27. giornata VERONA-PISA 1-0 (1-0)

VERONA: Cervone, Berthold, Volpecina, Bonetti, Pioli, Solda, Bruni (65' Caniggia), lachini, Troglio, Bortolazzi (89' Terraciano), Pacione.All. Bagnoli. PISA: Grudina, Lucarelli, Bernazzani, Boccafresca, Cavallo, Fiorentini (72' Severeyns), Cuoghi, Gazzaneo, Dolcetti (46' Piovanelli), Been, Incocciati. All. Giorgis. Arbitro: Magni di Bergamo. Rete: 15' Pacione.

La zona salvezza è troppo lontana, a Verona è forse la sconfitta quasi decisiva per la retrocessione.
14 maggio 1989 - 28. giornata LAZIO-PISA 1-0 (0-0)

LAZIO: Fiori, Monti, Piscedda (69' Greco), Acerbis, Gregucci, Gutierrez, Di Canio (81' Beruatto), Dezotti, Muro, Sclosa, Ruben Sosa. All. Materazzi. PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli, Boccafresca, Elliott, Bernazzani, Piovanelli, Cuoghi, Severeyns, Been, Fiorentini (79' Martini). All. Giorgis.
Arbitro: Pezzella di Frattamaggiore. Rete: 72' Gregucci.

La Rai dà il Pisa per condannato, e Materazzi viene "costretto" a battere i neroazzurri per uno a zero grazie ad una rete di Gregucci. Anconetani però non si arrende.

21 maggio 1989 - 29. giornata PISA-COMO 3-1 (2-0)

PISA: Grudina, Cavallo, Gazzaneo, Faccenda, Elliott, Boccafresca, Bernazzani, Cuoghi, Incocciati (66' Piovanelli), Been (88' Dolcetti), Severeyns. All. Giorgis. COMO: Savorani, Annoni, Biondo, Centi, Maccoppi.Albiero, Didone, Invernizzi, Giunta, Milton, Simone (63' Corneliusson). All. Pereni. Arbitro:Agnolin di Bassano del Grappa. Reti: 9' rig. e 28' Incocciati, 69' rig. Been, 85' Milton.

Incocciati coccolato da Anconetani porta per mano il Pisa verso una possibile rimonta. 3 a 1 a fine parita. Doppietta per l'ariete neroazzurro che segna su rigore e su azione. L'altra rete pisana è di Been sempre su rigore.

28 maggio 1989 - 30. giornato PISA-TORINO 1-0 (1-0)

PISA: Grudina, Cavallo, Faccenda, Lucarelli, Elliott (25' Dianda), Boccafresca, Bernazzani, Cuoghi, Incocciati, Been, Severeyns (78' Piovanelli). All. Giorgis. TORINO: Marchegiani, Brambati (70' Catena), Ferri, Rossi, Cravero, Sabato, Skoro, Comi, Muller, Fuser, Edu (69' Bolognesi). All. Vatta. Arbitro: Lanese di Messina. Rete: 29' Incocciati.

Il Pisa sogna contro un Torino in affanno. Incocciati eroico trova la rete alla mezz'ora lasciandosi andare ad un'esultanza spettacolare sotto la curva Nord. Si riaccende la speranza.

4 giugno 1989-31. giornata CESENA-PISA 1-0 (1-0)

CESENA: Rossi, Calcaterra (80' Scugugia), Chiti, Bordin, Gelain, Jozic, Aselli (46' Chierico), Piraccini, Agostini, Domini, Traini. All. Bigon.
PISA: Grudina, Dianda, Lucarelli, Faccenda, Elliott, Boccafresca, Bernazzani (70' Dolcetti), Cuoghi, Incocciati, Been, Severeyns (46' Piovanelli). All. Giorgis. Arbitro: Longhi di Roma. Rete: 45'Agostini.

Il Pisa abbandona la serie A, mentre il Cesena si lancia verso la salvezza con un gol di Agostini.
11 aprile 1989 - 32. giornata PISA-MILAN 0-2 (0-1)
PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli, Faccenda, Elliott, Boccafresca, Bernazzani, Dolcetti, Incocciati, Been, Martini (88' Allegri). All. Giorgis.
MILAN: G. Galli, Tassotti, Costacurta (70' Bianchi), Colombo, F. Galli, Baresi, Lantignotti (65' Mussi), Ancelotti, Van Basten, Evani, Mannari.AII. Sacchi. Arbitro: Beschin di Legnago. Rete: 33' e 55'Van Basten.

18 aprile 1989 - 33. giornata NAPOLI-PISA 0-0

NAPOLI: Di Fusco, Corradini, Francini, Fusi, Alemao, Renica, Carannante (28' Bigliardi), Crippa, Neri, Maradona (Romano), Carnevale.AII. Bianchi. PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli (84' Gazzaneo), Faccenda, Elliott, Boccafresca, Bernazzani, Cuoghi, Incocciati, Been (90' Fiorentini), Piovanelli.AII. Giorgis. Arbitro:Trentalange di Torino.

25 giugno 1989 - 34. giornata PISA-PESCARA 1-1 (0-1)

PISA: Grudina, Cavallo, Lucarelli, Bernazzani, Dianda (53' Martini), Gazzaneo, Fiorentini, Cuoghi, Incocciati, Been (83' Allegri), Piovanelli.AII. Giorgis. PESCARA: Gatta, Di Cara, Bergodi, Ferretti, Junior (84' Zanone), Ciarlantini, Caffarelli, Marchegiani, Lalli, Gasperini, Berlinghieri (46' Edmar).AII. Galeone. Arbitro: Baldas di Trieste. Reti: 4' Berlinghieri, 67' Piovanelli.

Il Pisa chiude il campionato al penultimo posto. Entrambe retrocesse le due squadre si danno battaglia ed esce fuori un pareggio onorevole per il Pisa che supera il Como, chiudendo la stagione al 17esimo posto. Le reti di Berlinghieri e Piovanelli.

Ecco la formazione tipo del Pisa in quest'annata:

Ecco invece le presenze e le reti della squadra:

PISA
NOME GIOCATORE PRES. RETI
Cavallo 31 0
Bernazzani 31 1
Boccafresca 27 2
Faccenda 27 1
Been 27 3
Piovanelli 27 2
Grudina 26 0
Cuoghi 26 0
Lucarelli 26 0
Gazzaneo 26 0
Incocciati 26 7
Severeyns 26 0
Dolcetti 24 0
Dianda 19 0
Elliot 13 0
Tonini 12 0
Brandani 12 1
Nista 8 0
Fiorentini 8 0
Martini 5 0
Celestini 4 0
Allegri 2 0
Raccola 2 0
Allenatore: Bruno Bolchi, dalla 22 Luca Giannini, dalla 26 Lamberto Giorgis

Ecco la classifica finale di questo campionato:

SERIE A 1988/89 (blu=scudetto, rosso=retrocesse)

1 INTER 58
2 NAPOLI 47
3 MILAN 46
4 JUVENTUS 43
5 SAMPDORIA 39
6 ATALANTA 36
7 FIORENTINA* 34
8 ROMA 34
9 LECCE 31
10 LAZIO 29
11 VERONA 29
12 ASCOLI 29
13 CESENA 29
14 BOLOGNA 29
15 TORINO 27
16 PESCARA 27
17 PISA 23
18 COMO 22

* Qualificata alla coppa Uefa dopo aver vinto lo spareggio con la Roma

 

 

Pisa 1988-89

Ultimo aggiornamento Mercoledì 26 Agosto 2009 23:46
 

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS ist valide!