Klaus Berggreen PDF Stampa E-mail

 

Klaus Berggreen (Virum, 3 febbraio 1958) è un ex calciatore danese.

In Italia ha giocato nel Pisa per quattro stagioni, diventando una bandiera della squadra, per poi giocare una stagione nella Roma ed una nel Torino. Ha una laurea in economia e commercio. Attualmente è attore e showman in Danimarca, oltre che proprietario di una azienda di moda femminile che ha chiamato con le iniziali delle sue squadre più care, ovvero Pisa e Roma: PiRo.


Giovanili
Dopo la trafila nelle giovanili del Lyngby Boldklub, col quale gioca anche in prima squadra, esordendo nella Seconda Divisione Danese, dove nel suo primo anno segna 15 gol, diventando il capocannoniere della sua squadra e portandola nel 1979 nella Superliga danese, allora chimata Prima Divisone Danese. Nella sua prima apparizione nella Prima Divisione in Agosto, attira l'attenzine del ct danese Sepp Piontek, che di lì a poco lo chiamò in nazionale.


Quattro anni a Pisa
Nel 1982 Romeo Anconetani lo volle al Pisa, appena promosso in Serie A dopo 13 anni di assenza, pagandolo 270 milioni di lire, e lui contribuì a portare il Pisa ad una tranquilla salvezza al 11° posto. L'anno successivo il Pisa retrocesse in Serie B ma Berggreen decise di rimanere a Pisa. Nel 1984 partecipò con la sua nazionale all'Europeo di Calcio, con la quale raggiunse la semifinale, persa ai rigori contro la Spagna. Grazie anche alla sua decisione di restare il Pisa vinse nella stagione 1984/85 la Serie B, ritornando subito tra i grandi del calcio. L'anno successivo però il Pisa fu nuovamente retrocesso. Berggreen quell'anno gioco i mondiali con la sua nazionale, ma alla fine del torneo scelse di restare in Serie A accasandosi alla Roma per 4 miliardi di lire, cifra che fece guadagnare ulteriore fama a Romeo Anconetani, da sempre considerato un esperto del calcio mercato.


La stagione in giallorosso
Arriva a Roma come sostituto di Cerezo, compito arduo che lo porterà nonostante un buon rendimento ad essere poi ceduto al Torino a fine stagione. Con i giallorossi esordì il 14 settembre 1986 nella partita Roma- Como 0-0. La squadra terminò il campionato in settima posizione e Bergreen collezionò il bottino di 5 gol.


L'approdo a Torino ed il ritiro
A Torino, sponda granata, fu tormentato dagli infortuni ma riuscì a ripetere la discreta stagione romana, collezionando 3 gol e 26 presenze e aiutando la sua squadra a raggiungere la sesta posizione in Serie A. Al termine della stagione tornò agli europei disputando due partite da subentrato, al termine della competizione abbandonò la nazionale, e lasciò anche Torino per tornare in Danimarca. Concluse la sua carriera dove aveva iniziato nel Lyngby Boldklub, come giocatore e direttore sportivo. A 32 anni, nel Marzo 1990 abbandonò il professionismo restando come direttore sportivo.


Oggi
Dopo il fallimento del Lyngby Boldklub nel 1992 si dimise da ds ed abbandonò il calcio dedicandosi alla sua azienda di moda femminile: la PiRo. Ogni tanto gioca con gli OLdBoys, una formazione composta da vecchie glorie del calcio danese e in una formazione composta da personalità danesi per beneficenza. Fa anche l'attore e lo showman e torna spesso in Italia a Villa delle Rose, sede del ritiro nerazzuro ai tempi in cui giocava nel Pisa. Ancora oggi nella città toscana è ricordato come un pilastro di quello che fu il Pisa S.C. di Romeo Anconetani.

ANNO

SQUADRA CAT. PRES GOL
1964-75 LYNGBY giovanili
1975-82 LYNGBY 1a/2a Divisione 71 16
1982-83 PISA SERIE A 29 8
1983-84 PISA SERIE A 28 7
1984-85 PISA SERIE B 38 10
1985-86 PISA SERIE A 29 4
1986-87 ROMA SERIE A 24 5
1987-88 TORINO SERIE A 26 3
1988-90 LYNGBY 1a Divisione 21 4

IN NAZIONALE

1978-79 DANIMARCA UNDER 21 7 1
1980-89 DANIMARCA 46 5

Klaus Berggreen e la celebre foto della maglietta strappata

Ultimo aggiornamento Giovedì 27 Agosto 2009 13:42
 

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS ist valide!