Pisa-Grosseto 0-0 Stampa
Scritto da Michele Bufalino   
Sabato 16 Novembre 2013 15:24

Sabato 16 novembre  2013 – Lega Pro, Prima Divisione, 12a giornata

Pisa – Grosseto 0-0

Pisa: Provedel, Simoncini (22’ s.t. Martella), Lucarelli, Mingazzini, Kosnic, Sampietro, Napoli (38’ s.t. Forte), Favasuli, Arma, Giovinco (28’ s.t. Cia), Caputo. All. Pagliari
Grosseto:  Lanni, Formiconi, Legittimo, Onescu, Burzigotti, Terigi, Gotti, Ricci, Scappini (17’ s.t. Montalto), Delvecchio, Gioè. All. Cuoghi
Arbitro: Rosario Abisso di Palermo
Ammoniti Kosnic, Burzigotti, Formigoni
Note:  4800 spettatori circa
Minuti di recupero: 1’ p.t. / 3’ s.t.

PISA - Torna il derby tra Pisa e Grosseto, con i nerazzurri in testa alla classifica, ma con diverse defezioni in difesa. Per questo motivo Pagliari schiera dal primo minuto Mingazzini come difensore centrale. Sicuramente avrebbe fatto comodo l’apporto di Marco Speranza, per il quale si è creato un vero e proprio caso. Il giocatore infatti è letteralmente sparito nel nulla, senza alcuna giustificazione, mettendo nei guai una difesa già ridotta a pochi elementi.

PRIMO TEMPO - La gara inizia con Grosseto intento a spingere sulle fasce. Al 2’ un cross di Ricci termina in angolo su deviazione di Mingazzini di testa, la palla colpisce la traversa. Dal corner Burzigotti colpisce di testa, ma è facile per Provedel neutralizzare. In questa fase iniziale il Pisa riparte soprattutto in contropiede, subendo la manovra degli ospiti. All’8’ arriva la prima reazione del Pisa, con Arma che gestisce il pallone in area di rigore, riuscendo in qualche modo ad andare al tiro nonostante la marcatura di un difensore. La palla termina tra le braccia di Lanni. Al 15’ Gioè va al tiro pressato da Simoncini ed è facile per Provedel fare propria la sfera. Dopo una lunga fase di studio, al 34’ il Pisa torna in attacco con alcune incursioni, ultima delle quali in seguito a un cross di Napoli che costringe Lanni all’uscita anticipando di poco Arma. Al 39’ il Grosseto vadavvero vicino alla rete, grazie a un’incursione di Formigoni, che dribbla due avversari e va al tiro, ma prima Provedel e poi Simoncini si immolano per evitare il gol. Al 43’ un pallonetto di Napoli finisce alto di poco, ma il Pisa dimostra di saper ripartire in contropiede molto bene. Al 45’ il Grosseto ha l’occasione più ghiotta di tutta la prima frazione: Gotti riceve palla e, solo davanti al portiere, viene neutralizzato dallo stesso Provedel che è autore di uno strepitoso intervento.

SECONDO TEMPO  - Il  secondo tempo  inizia con un gol annullato ad Arma all’8’ sugli sviluppi di un calcio di punizione.  Al 14’ Favasuli si rende pericoloso sugli sviluppi di un altro calcio di punizione calciato da Giovinco, ma la palla finisce fuori. Il Pisa cresce: ancora Giovinco pericoloso su calcio piazzato al 17’, ma la palla sfiora la traversa per terminare fuori. Al 25’ Onescu calcia da 30 metri, ma non inquadra la porta. Nel frattempo è entrato Martella per rilevare uno stremato Simoncini. Entra anche Cia per sostituire Giovinco, con Napoli spostato a supportare Arma in attacco. Le occasioni arrivano tutte su calcio piazzato. Anche Ricci, su punizione, si rende pericoloso e costringe all’uscita coraggiosa Provedel. Entra in campo anche Forte a sostituire Napoli per tentare il gol negli ultimi minuti di gioco. Clamoroso errore di Gioè al 41’, che solo davanti al portiere calcia fuori. Si salva così un impietrito Provedel in questa occasione.  All’ultimo secondo Martella colpisce fuori di testa su invitante punizione di Cia.

 

Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTV